Altrosapere

Il blog della contro-informazione

Una breve riflessione

Posted by altrosapere su 13 maggio 2009

Torno a scrivere dopo tanto tempo … ho deciso di occuparmi di questo blog in modo più costante … e voglio ritornare con una breve riflessione  …
Stanno accadendo molte cose in questi giorni e tutte ci rigurdano da vicino: le elezioni europee, il governo che da il via libera al nucleare (vedi articolo di Repubblica.it), il ritrovamento dei rifiuti spariti da Napoli (vedi articolo di Repubblica.it), la crisi che ci mette tutti in crisi, etc. etc.
Oltre a tutto questo è sufficiente andare a leggere i blog di Marco Travaglio o di Beppe Grillo per vedere e capire come ogni giorno accade qualcosa che dovrebbe farci pensare, infuriare, reagire e soprattutto svegliare. Invece mi sembra che le NOSTRE priorità siano orientate su calcio, reality, gossip, etc. etc.
Ma come è possibile che in un paese che dovrebbe essere industrializzato, avanzato e acculturato si rimanga inermi davanti allo sgretolarsi delle nostre libertà di stampa, pensiero, parole, opere e possibilità di vivere in modo agiato e nello stesso tempo si assiste a mobilitazioni di massa, a persone che spendono tempo e soldi per andare da Udine a Milano per cosa? … per protestare sotto la sede del Milan affinchè la dirigenza non venda Kakà … per chiedere a Berlusconi di tenere in squadra l’asso brasiliano. Allora mi chiedo: ma davvero non vi è venuta in mente una domanda migliore?
Allora io propongo: basta lamentarsi della crisi e della disoccupazione che continua a crescere, basta allarmismi inutili … Kakà è rimasto al Milan e il Milan è tornato in lotta per lo scudetto … possiamo ritenerci tutti soddisfatti e fortunati.

Annunci

Posted in cultura | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

suicidio energetico

Posted by altrosapere su 12 gennaio 2009

Mentre Bruxelles punta ad ampliare l’impiego dei finanzaimenti pubblici a favore delle energie rinnovabili l’Italia, ovviamente, fa un passo indietro grazie a Tremonti che elimina la possibilità di detrarre dalla dichiarazione dei redditi il 55% delle spese sostenute per sostituire impianti di climatizzazione, installare caldaie ad alta efficienza, vetri e finestre isolanti, pannelli solari.

Come al solito c’è di mezzo il classico conflitto di interessi, ormai marchio di fabbrica del nostro paese e così, mentre Barack Obama punta la sua campagna elettorale sul risparmio energetico, il governo Berlusconi elimina le agevolazioni fiscali a riguardo (immagino con i ringraziamento di Stefania Prestigiacomo e delle ma alle sue aziende manifatturiere attive nel petrolchimico di Priolo Gargallo).

Contro questa assurda linea di condotta del governo esiste un’iniziativa utile e interessante: una catena di blog per diffondere quanto maggiormente possibile la notizia in modo da sensibilizzare l’opinione pubblica e costringere il caro Silvio a fare un bel passo indietro.

Noi ovviamente partecipiamo e quindi pubblichiamo l’elenco di blog che costituiscono la catena:

ilKuda, Vivere Cernusco, Jacopo Fo, Informazione senza filtro, Osservatorio sul Razzismo in Italia, Blog del Giorno, CernuscoTv, Appunti e Virgole, Andrea Mollica, Giuseppe Civati, Samie, PDLissone, Gruppo Acaja, Life in Italy, I giardini pensili hanno fatto il loro tempo, Letizia Palmisano, Cittadino a Pero, Cronache Marziane, Impianti Termici, Marcello Saponaro, nel senso di Marcello, PD Vedano Olona, Soluzioni Immaginarie, Resistenza Civile, Tau Zero, Fiore Blog, Minima academica, Alessandro Ronchi, Verdi Treviglio, Verdi Ferrara, Writer, Network games, Spreaderss, Fonte Live, YANNB, Opinioni e benessere, Nati non fummo, Al massimo dell’energia, Maxso’s blog, il giro del mondo in 80 parole, Sciura Pina, Il Ferdinando, EcoAlfabeta, con Ezechiele, Fuoriluogo, Whistleblower, Il blog di Alessio, No alla turbogas a Pontinia, La mia battaglia, Vivere ad orecchio, Il conte Mascetti,Blogeko, Amico Fragile, PdCI Federazione di Latina, Verdi Emilia Romagna, Verdi Forlì e Cesena, Voglio il fotovoltaico, Florablog, Lilith, Spartacus Quirinus, Mauvera, Radio Utopie, Spartaco il Trace, C’è chi dice no!, il Boss.net., ZadigEquologiaRadicalsocialismo, Follonica, La tana del mostro, ArcanoPennazzi, Global Warming’s blog, Mani in rete, Liberamente, EuLorisTopia, Marco Lamperti, Mauro Minnella, La città continua, Lama Democratica, I’m no Jack Kennedy, Zorro è vivo, Piazza Pulita, Videotubenews, Altrosapere

Posted in ambiente | Contrassegnato da tag: , | 2 Comments »

La carne fa bene …. a chi?

Posted by altrosapere su 7 gennaio 2009

Il 65% del territorio, sul pianeta Terra, è utilizzato per la produzione di foraggio utile all’alimentazione del bestiame da macello, che fornirà carne solo a un terzo dell’umanità.
Se questo 65% di territorio venisse utilizzato per produrre grano, orzo, soia , patate, ecc. si produrrebbe il fabbisogno nutrizionale utile a sfamare 15 miliardi di persone, ossia, tre volte superiore all’attuale fabbisogno.

Considerando realisticamente l’ipotesi che il 90% dei carnivori non diventeranno mai vegetariani, sarebbe sufficiente convincere costoro, che una sola bistecca in meno alla settimana, salverebbe fisicamente decine di bambini al mese da morte sicura.

Decidendo poi di far “obbligatoriamente” uso d’uova, latte, polli, conigli, suini, ecc. si potrebbe almeno accertarsi che questi prodotti siano provenienti da culture biologiche e si vedrebbe così diminuito l’inutile accanimento disumano nei confronti degli animali da macello, ma soprattutto si diminuirebbe del 30% il rischio di lasciarci personalmente la pelle …

Posted in alimentazione, cultura, salute | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Chi ama gli animali ha un cuore buono … chi non li mangia ha un cuore sano

Posted by altrosapere su 7 gennaio 2009

I dati protocollari sottoriportati sono diffusi da (The jorlan of the American Medical Asociation – maggio 1998 ) divulgati in Italia con l’autorizzazione del Ministero della Sanità Europea (http://www.geeeing.com/muccola).
Tra le cause della mortalità per cancro il regime alimentare è al primo posto con il 42% di incidenza – superiore agli incidenti stradali – incidenti sul lavoro – al tabagismo all’alcolismo e a decessi per uso di stupefacenti messi insieme. –

I Protocolli Sanitari evidenziano la relazione esistente tra dieta a forte contenuto di grassi saturi (uova, latte, formaggi magri) come maggiori responsabili recanti cancro all’intestino, al retto, colon, seno, prostata, utero.
Nei regimi parzialmente vegetariani l’incidenza di affezioni tumorali diminuisce del 80% mentre si registra una totale inesistenza nei regimi totalmente vegetariani.
Di notevole interesse risultano i dati divulgati nella trasmissione televisiva “RAI UNO MATTINA ” il 19 maggio 2001 dal Proff. UMBERTO VERONESI – Direttore Scientifico dell’Istituto Europeo di oncologia – Primario dell’Istituto Anti-tumore di Milano, che riportava i dati diffusi dall’Ente Nazionale di Ricerca Americana contro i Tumori su richiesta del Ministero Mondiale della Ricerca e Sanità del novembre 1995, in cui si attesta che agli stati patologici provocati dalla carne si deve negli USA una spesa sanitaria di ben 120 miliardi di dollari e che la cardiopatia coronarica nei consumatori di carne superiori a Kg. 20 procapite annui, (più di due volte alla settimana) in Italia è responsabile di 80.000 morti l’anno.
L’Ass. mondiale di “Medicinal Medical Association” dichiara ufficialmente che in soggetti parzialmente vegetariani, ossia caratterizzati da un uso di carni non superiore a Kg. 10 annui (due bistecche al mese), provenienti da batterie ecologiche, si riducono i dati sopra indicati del 75%; mentre nei soggetti totalmente vegetariani i casi registrati ne 1995 corrispondevano a una percentuale inferiore allo 0.4%.

Consumi di alcuni prodotti alimentari rapportati a Kg. per abitante in media all’anno in Italia.

Anni Carne Latte Malattie cardiache Tumori
1950 15 34 69.000 21.000
1970 54 67 129.000 89.000
1992 86 83 238.000 170.000

Posted in alimentazione, cultura, salute | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Se non mangio carne … cosa mangio?

Posted by altrosapere su 7 gennaio 2009

La carne animale è ricca di proteine ma anche satura di tossine …
In natura gli animali carnivori del pianeta Terra (leoni, tigri, iene, etc.) eliminano queste tossine in tempi brevissimi: fisiologicamente hanno un intestino non superiore a due volte la propria lunghezza.
L’uomo non solo ha un intestino dodici volte superiore la propria lunghezza, per cui assimila le tossine, ma non nutrendosi in modo naturale, facendo cioè uso di alimenti impropri (“carne e derivati” provenienti da Allevamenti Intensivi) deve anche fare i conti con l’assorbimento di antibiotici, ormoni, grassi saturi e non ultimi i succhi gastrici, ben tollerati dalle muscolature presenti negli animali carnivori utili alla digestione dalla carne, ma nocivi e dannosi per l’uomo.

Sempre più esperti (immunologi, scienziati, antropologi, ricercatori, etc.) sono concordi nel confermare che l’uomo non è carnivoro, ma si è adattato al consumo di carni nel periodo Neozoico: “le glaciazioni sul pianeta hanno obbligato l’uomo all’uso della carne solo per sopravvivenza,” in epoche in cui l’Homo Habilis non conosceva i danni provocati dai mangiatori di carne.

L’ennesima riprova è tutt’oggi inconfutabile: l’unica popolazione che per problemi geoclimatici è obbligata a far uso di sola carne sono gli Esquimesi e la loro vita sul pianeta non supera i 45/50 anni di età media.
Muoiono vittime dell’arteriosclerosi causata dall’alimentazione carnivora.

Posted in alimentazione, cultura | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »