Altrosapere

Il blog della contro-informazione

Posts Tagged ‘carne’

Mangiare la carne fa male all’ambiente

Posted by altrosapere su 6 giugno 2009

Mangiare carne fa male … è stato dimostrato. Quello che è interessante sapere è che non fa male solo a chi la mangia, bensì a tutti.
Greenpeace in un rapporto pubblicato il 1° giugno evidenzia come l’aumento illegale di aree destinate al pascolo, a causa della domanda delle grandi catene internazionali, stia distruggendo l’Amazzonia. Per fare spazio alle mucche da macello si elimina il polmone verde del mondo, con effetti devastanti per tutti.
La carne è un business da svariati miliardi di euro l’anno per diverse nazioni (Brasile, Usa, Italia, etc.), considerando che il profitto non arriva solo dal commercio dei pezzi degli animali, ma anche dall’utilizzo della pelle, del grasso, etc.
Il processo è tragicamente semplice:  i giganti brasiliani del mercato della carne e della pelle utilizzano animali cresciuti in allevamenti che radono al suolo le foreste per produrre carne e materie prime, che sono poi utilizzate da marchi come Adidas, BMW, Geox, Chateau d’Ax, Carrefour, EuroStar, Ford, Honda, Gucci, Ikea, Kraft, Cremonini, Nike, Tesco, Toyota, Wal-Mart, …

Dal sito di Grenpeace: “Un paio di scarpe Geox, Adidas, Timberland o Clarks, un divano di pelle Chateaux d’ax o Ikea, un piatto di carne Simmenthal o Montana possono avere un’impronta devastante sull’ultimo polmone del mondo.”

È doveroso sottolineare, però, che se è in atto tale processo distruttivo è perchè il mercato presenta una domanda costante dei prodotti creati uccidendo l’ambiente. Ma il mercato siamo noi … quando acquistiamo … e allora possiamo scegliere … possiamo decidere se nel nostro mondo è importante che ci sia una foresta amazzonica, possiamo decidere se essere complici o meno della nostra distruzione di massa, possiamo scegliere se chiudere gli occhi e continuare a lamentarci che si stava meglio quando si stava peggio, oppure aprire gli occhi e iniziare a selezionare marchi, prodotti, ingredienti e stile di vita.

Annunci

Posted in alimentazione, ambiente, cultura, salute | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

La carne fa bene …. a chi?

Posted by altrosapere su 7 gennaio 2009

Il 65% del territorio, sul pianeta Terra, è utilizzato per la produzione di foraggio utile all’alimentazione del bestiame da macello, che fornirà carne solo a un terzo dell’umanità.
Se questo 65% di territorio venisse utilizzato per produrre grano, orzo, soia , patate, ecc. si produrrebbe il fabbisogno nutrizionale utile a sfamare 15 miliardi di persone, ossia, tre volte superiore all’attuale fabbisogno.

Considerando realisticamente l’ipotesi che il 90% dei carnivori non diventeranno mai vegetariani, sarebbe sufficiente convincere costoro, che una sola bistecca in meno alla settimana, salverebbe fisicamente decine di bambini al mese da morte sicura.

Decidendo poi di far “obbligatoriamente” uso d’uova, latte, polli, conigli, suini, ecc. si potrebbe almeno accertarsi che questi prodotti siano provenienti da culture biologiche e si vedrebbe così diminuito l’inutile accanimento disumano nei confronti degli animali da macello, ma soprattutto si diminuirebbe del 30% il rischio di lasciarci personalmente la pelle …

Posted in alimentazione, cultura, salute | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Chi ama gli animali ha un cuore buono … chi non li mangia ha un cuore sano

Posted by altrosapere su 7 gennaio 2009

I dati protocollari sottoriportati sono diffusi da (The jorlan of the American Medical Asociation – maggio 1998 ) divulgati in Italia con l’autorizzazione del Ministero della Sanità Europea (http://www.geeeing.com/muccola).
Tra le cause della mortalità per cancro il regime alimentare è al primo posto con il 42% di incidenza – superiore agli incidenti stradali – incidenti sul lavoro – al tabagismo all’alcolismo e a decessi per uso di stupefacenti messi insieme. –

I Protocolli Sanitari evidenziano la relazione esistente tra dieta a forte contenuto di grassi saturi (uova, latte, formaggi magri) come maggiori responsabili recanti cancro all’intestino, al retto, colon, seno, prostata, utero.
Nei regimi parzialmente vegetariani l’incidenza di affezioni tumorali diminuisce del 80% mentre si registra una totale inesistenza nei regimi totalmente vegetariani.
Di notevole interesse risultano i dati divulgati nella trasmissione televisiva “RAI UNO MATTINA ” il 19 maggio 2001 dal Proff. UMBERTO VERONESI – Direttore Scientifico dell’Istituto Europeo di oncologia – Primario dell’Istituto Anti-tumore di Milano, che riportava i dati diffusi dall’Ente Nazionale di Ricerca Americana contro i Tumori su richiesta del Ministero Mondiale della Ricerca e Sanità del novembre 1995, in cui si attesta che agli stati patologici provocati dalla carne si deve negli USA una spesa sanitaria di ben 120 miliardi di dollari e che la cardiopatia coronarica nei consumatori di carne superiori a Kg. 20 procapite annui, (più di due volte alla settimana) in Italia è responsabile di 80.000 morti l’anno.
L’Ass. mondiale di “Medicinal Medical Association” dichiara ufficialmente che in soggetti parzialmente vegetariani, ossia caratterizzati da un uso di carni non superiore a Kg. 10 annui (due bistecche al mese), provenienti da batterie ecologiche, si riducono i dati sopra indicati del 75%; mentre nei soggetti totalmente vegetariani i casi registrati ne 1995 corrispondevano a una percentuale inferiore allo 0.4%.

Consumi di alcuni prodotti alimentari rapportati a Kg. per abitante in media all’anno in Italia.

Anni Carne Latte Malattie cardiache Tumori
1950 15 34 69.000 21.000
1970 54 67 129.000 89.000
1992 86 83 238.000 170.000

Posted in alimentazione, cultura, salute | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Se non mangio carne … cosa mangio?

Posted by altrosapere su 7 gennaio 2009

La carne animale è ricca di proteine ma anche satura di tossine …
In natura gli animali carnivori del pianeta Terra (leoni, tigri, iene, etc.) eliminano queste tossine in tempi brevissimi: fisiologicamente hanno un intestino non superiore a due volte la propria lunghezza.
L’uomo non solo ha un intestino dodici volte superiore la propria lunghezza, per cui assimila le tossine, ma non nutrendosi in modo naturale, facendo cioè uso di alimenti impropri (“carne e derivati” provenienti da Allevamenti Intensivi) deve anche fare i conti con l’assorbimento di antibiotici, ormoni, grassi saturi e non ultimi i succhi gastrici, ben tollerati dalle muscolature presenti negli animali carnivori utili alla digestione dalla carne, ma nocivi e dannosi per l’uomo.

Sempre più esperti (immunologi, scienziati, antropologi, ricercatori, etc.) sono concordi nel confermare che l’uomo non è carnivoro, ma si è adattato al consumo di carni nel periodo Neozoico: “le glaciazioni sul pianeta hanno obbligato l’uomo all’uso della carne solo per sopravvivenza,” in epoche in cui l’Homo Habilis non conosceva i danni provocati dai mangiatori di carne.

L’ennesima riprova è tutt’oggi inconfutabile: l’unica popolazione che per problemi geoclimatici è obbligata a far uso di sola carne sono gli Esquimesi e la loro vita sul pianeta non supera i 45/50 anni di età media.
Muoiono vittime dell’arteriosclerosi causata dall’alimentazione carnivora.

Posted in alimentazione, cultura | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »